Approfondimenti e riflessioni con Smyth S.r.l

L’emergenza Coronavirus e lo slittamento di Drupa al prossimo anno hanno di fatto obbligato tutte le aziende del settore grafico, e non solo, a rivedere i piani industriali, riformulando i vari budget. Abbiamo quindi voluto approfondire alcuni temi con Sabrina Pronotto, amministratore unico di Smyth S.r.l, azienda di riferimento nella produzione di soluzioni per il confezionamento del libro stampato in offset e digitale, per avere qualche impressione in più da parte di chi vive tutto questo sul campo.

Dott.ssa Pronotto, una domanda ormai non del tutto banale: come sta?

La banalità a volte fa tornare con i piedi per terra. Comunque, sto e stiamo bene. Grazie.

Abbiamo visto che la Smyth è stata una delle primissime aziende, se non la prima, a decidere di sospendere l’attività spontaneamente a fronte dell’emergenza COVID-19. Cosa l’ha portata a prendere una decisione così coraggiosa ed altrettanto drastica?

Il forte senso di responsabilità, nei confronti dei miei collaboratori e delle loro famiglie. È un concetto che tutte le aziende dovrebbero adottare, presente soprattutto negli imprenditori ai quali mi ispiro, che vivono l’Azienda in prima persona, profondendo grande impegno, passione e senso del dovere cercando di dedicare alla propria impresa tutte le attenzioni, come normalmente avviene con la propria famiglia.

Le è stato facile prendere questa decisione?

Credo che sia stata una delle decisioni più risolute che abbia preso negli ultimi anni. La più logica anche a supporto del nostro sistema sanitario nazionale che ha invocato l’aiuto di tutti noi per poter far fronte all’emergenza.

Cosa pensa delle aziende che hanno invece deciso di continuare a lavorare?

Se sono chiamate ad andare avanti, in quanto produttrici di beni essenziali per la comunità, credo che siano da sostenere e in un certo senso da ammirare, ovviamente nel rispetto di tutte le norme e le disposizioni di sicurezza. La continuità produttiva sicuramente contribuisce a trasmettere un senso di normalità, per quanto sia possibile, in un momento tanto complicato come questo.

Come saranno gestiti i giorni di chiusura spontanea della Smyth?

L’azienda si atterrà alle disposizioni emanate dal decreto ministeriale, anticipando ferie e permessi maturati. Poi ovviamente, qualora dovessero essere concesse eventuali agevolazioni o ammortizzatori sociali a sostegno, ci attiveremo di conseguenza.

Come gestirete e quanto durerà questa temporanea sospensione dell’attività?

Grazie ai moderni supporti messi a disposizione e allo “smart working”, ci siamo organizzati per garantire il servizio vendita, post-vendita e ricambi, rimanendo comunque a completa disposizione dei nostri Clienti, per ogni esigenza, via telefono, email o Skype.

In merito alla durata, Le confermo che il provvedimento adottato rimarrà in vigore per un periodo sufficiente a garantire la totale incolumità delle maestranze. Settimanalmente valuteremo, in accordo alle disposizioni sanitarie, quando sarà possibile ritornare ai nostri posti di lavoro.

Come giudica il rinvio della fiera internazionale Drupa ad Aprile del 2021?

Ritengo sia una decisione corretta e condivisibile in quanto non esistono le condizioni per garantire il successo del più importante evento fieristico del nostro settore. Come costruttori ed espositori attendevamo con trepidazione questo evento. Avevamo pianificato e profuso un forte impegno organizzativo e produttivo per far fronte alle commesse acquisite e alle numerose novità che sarebbero state presentate a Drupa.

A tal proposito, per presentare comunque al mercato le novità, stiamo definendo i dettagli organizzativi di alcuni eventi dedicati che organizzeremo nei prossimi mesi, durante i quali i Clienti avranno la possibilità di apprezzare le nostre nuove soluzioni di finishing. Saranno degli eventi durante i quali sottolineeremo l’importanza dell’affidarsi a un prodotto che, come dice il nostro motto, è tutto “Made in Italy” e soprattutto tutto “Made in Smyth”.

Può darci alcune anticipazioni delle vostre novità?

Presenteremo quattro nuove soluzioni progettate per velocizzare e semplificare il lavoro di cucitura del blocco libro stampato sia in digitale che offset.

Tra le novità vorrei segnalare il nuovo sistema DX-70 BLUE WEB, realizzato in partnership con Tecnau, che grazie alle innovative soluzioni tecniche adottate, sarà in grado di soddisfare tutte le esigenze produttive della produzione digitale stampata in bobina, ad un prezzo davvero competitivo. Sempre nella produzione digitale, ma in questo caso a foglio, presenteremo la nuova edizione della DIGITALINE. Un impianto di piega e cucitura dotato di un mettifoglio automatico ad alta pila, collegato in linea con la nuovissima cucitrice automatica FF-70 4D. Un sistema integrato introdotto nel mercato nel 2010, che ha riscosso notevoli successi di vendita riproposto, nella nuova versione, completo di soluzioni operative “uniche” nel suo genere.

Nel panorama di novità che ci prepariamo a presentare, un occhio di riguardo l’abbiamo riservato ovviamente anche alla produzione offset. Da oltre 100 anni inventori della tecnologia “Smyth sewn”, siamo i pionieri nella diffusione del concetto di automazione di raccolta e cucitura. Di fatto, la prima linea di raccolta e cucitura è stata da noi realizzata e installata in UK oltre 30 anni fa e prossimamente avremo il piacere di presentare al mercato la nuova linea di cucitura UNIT. Un sistema integrato davvero innovativo, composto da una raccoglitrice orizzontale bidirezionale, collegata in linea con la supercollaudata cucitrice SMYTH FF-280 4D. Un sistema che sarà, grazie agli innovativi sistemi di automazione disponibili, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza produttiva nella produzione editoriale offset.

Per concludere questa nostra breve introduzione, vorrei anticiparvi anche la presentazione della nuovissima X-TREME la nuovissima cucitrice automatica ad alta velocità.

Un progetto ambizioso, che ci inorgoglisce, portato a termine grazie all’esperienza, alla professionalità e all’impegno del nostro eccezionale gruppo di ingegneri e tecnici specializzati che da oltre 2 anni sono impegnati nella realizzazione di questo nuovo modello – senza dubbio il più ambizioso di sempre. La nuova X-TREME, per caratteristiche tecniche e funzionali, segnerà sicuramente una svolta tecnologica della nostra azienda, da sempre orientata ad offrire alla propria Clientela i migliori sistemi di produzione atti a cogliere le nuove sfide del mercato.

Appuntamento quindi a presto, dal momento che, recuperata la nostra quotidianità, saremo nuovamente quelli di sempre – pronti a ripartire con i nostri progetti, i nostri sogni, le nostre Aziende, con la certezza che “TUTTO ANDRA’ BENE”.

Sabrina Pronotto.

2020-04-03T14:37:30+00:00 Categories: News, Non categorizzato|Tags: , , |